Un weekend all’insegna del TTOUCH

Cari amici cinofili, seguaci della pagina e non, oggi vi scrivo con l’obiettivo di stuzzicare la vostra curiosità. Prendo spunto dal fatto che il weekend del 22/23 Giugno, abbiamo ospitato al nostro centro cinofilo K9 rescue di Pontedera, uno stage sul Tellington TTuch® tenuto da Esther Amrein.

Personalmente, ignoravo il mondo che sta dietro a tutto ciò, pensavo “quelli del TTuch sono quelli che fanno i massaggi ai cani, carino ma non mi interessa granchè”. Per questo non sono mai andata a cercare uno stage sul TTuch, ma avendo l’occasione di averlo al mio campo, non ho voluto perdere l’occasione, del resto sarebbe pur sempre stato un weekend in cui sentivo parlare di cani!


Ma iniziamo dal principio: Che cos’è il Metodo Tellington TTouch®?

“È un approccio empatico e rispettoso al mondo animale. Aiuta a trovare equilibrio, sia fisico che mentale, aiuta a rilasciare le tensioni, da una maggior consapevolezza del proprio corpo.

Il suo grande merito è di offrire una molteplicità di strumenti, per questo risulta utile in molte situazioni come educazione e gestione quotidiana, modificazione dei comportamenti indesiderati e problemi fisici.

Per quanto riguarda il lavoro sui cani si divide in tre parti principali: il lavoro sul corpo con TTouches e bendaggi, il lavoro a terra sugli ostacoli, ed esercizi di conduzione al guinzaglio.

I TTouches sono piccoli movimenti generalmente circolari. Possono essere fatti su ogni parte del corpo e usando diverse parti della nostra mano. A seconda del tocco che si usa e della zona su cui si lavora, si avrà un effetto diverso.

IMG-20190623-WA0070

Bach

Il bendaggio con fasce elastiche che contengono senza impedire i movimenti, si può fare in diversi modi, favorisce la calma e l’autocontrollo, risultando quindi utile in caso di cani molto eccitabili, paurosi o reattivi. Favorisce anche la propriocezione e la coordinazione dei movimenti, si è dimostrato molto utile nel caso di cani con problemi di deambulazione multifattoriali.

 

img_20190623_094104.jpg

Palù

ll lavoro a terra viene fatto camminando attraverso “ostacoli” che hanno un’altezza minima. Serve per aumentare le capacità di apprendimento dei nostri animali e la concentrazione, svilupparne la fiducia, l’equilibrio e la coordinazione.

Nel Metodo Tellington TTouch® si usano vari tipi di equipaggiamento per condurre il cane nel modo più adatto. Questi esercizi sono utili per cani che tirano al guinzaglio, o al contrario si bloccano, che “si lanciano” verso altri cani o persone, o che sono in qualche modo scoordinati nei movimenti o non in equilibrio.

Il Metodo Tellington TTouch® è fondamentalmente una forma di comunicazione. Infatti il tutto sta nel fornire delle informazioni al sistema nervoso, il quale le elabora e le interpreta. Per dare queste informazioni, si possono utilizzare diversi “strumenti” quali mani, piume, bende oppure si può condurre un animale attraverso degli ostacoli o un labirinto (“il percorso della fiducia”), facendogli compiere un certo tipo di movimento.

In breve si danno informazioni tattili, propriocettive e vestibolari all’area sensoriale del sistema nervoso.” (tratto dal sito TTouch Italia)


Ragazzi vi giuro che funziona, la dimostrazione più eclatante ce l’ha fornita Monty, il cane di Sandra. Per chi non lo conoscesse Monty è un abbaione, ha sempre molta voglia di lavorare e non riesce a stare tranquillo, soprattutto quando siamo al campo e quando vede Simone, suo figurante storico.

Beh che dire, Esther l’ha bendato, e Monty ha smesso di abbaiare, è rimasto per due giorni in campo, sereno, senza abbaiare praticamente mai, stando a terra rilassatissimo.

dav

Monthy

Personalmente sono rimasta molto soddisfatta di questo stage, ho acquisito molte nozioni che vanno ad ampliare il mio bagaglio cinofilo utile in primis per me ma soprattutto per i miei clienti.

La quantità di informazione trasmessa è stata molta, ma Esther è una docente eccezionale, è molto stimolante e interessante, legge bene la stanchezza in cani e persone e sa alternare le attività con la parte frontale in modo da non far calare mai l’attenzione. È sempre disponibile a spiegare di nuovo un concetto poco chiaro a qualcuno, o approfondirne un altro per una difficoltà o curiosità di qualcun altro.

La perfezione di questi due giorni è sicuramente stata raggiunta, oltre che per gli argomenti trattati, Esther e i binomi presenti, dalla posizione strategica del nostro campo. Infatti pur essendo due giornate molto calde, al campo era molto fresco grazie all’ombra e all’aria sempre presenti.

dav


Sabato 31 Agosto e Domenica 1 Settembre si svolgerà, sempre presso il nostro campo, il corso per il 2° livello, vi aspettiamo numerosi

Alla prossima puntata 😊

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: